ChiaiaToday

Bimbo di un anno ha una rara malattia genetica: si cerca un donatore di midollo per salvarlo

L'appello dei familiari per salvare Alessandro. Gazebo in piazza Trieste e Trento per cercare un donatore

Il piccolo Alessandro, nato prematuro a 30 settimane, è stato colpito da una grave malattia genetica. Il bimbo di un anno e mezzo era al mare con i genitori, quando ha iniziato a stare male ed è stato portato subito nella città in cui vive, Londra, dai genitori (madre napoletana e papà veronese). Febbre alta a 40 per due settimane, controlli su controlli in vari ospedali, fino alla terribile diagnosi: Linfoistiocitosi Emofagocitica, grave e rara malattia genetica, che colpisce solo lo 0,002% della popolazione.

Donatore

Tale malattia non lascia speranze, senza il trapiando di midollo osseo con un donatore compatibile trovato in tempi brevissimi. Il 50% dei bambini colpiti dalla Linfoistiocitosi Emofagocitica non sopravvive il primo mese. In Inghilterra stanno somministrando al bimbo un farmaco sperimentale, ma urge trovare il donatore di midollo al più presto. Ad oggi, infatti, nessuno era compatibile. 

Midollo osseo

"Sabato 27 ottobre dalle 9 alle 19 saranno allestiti dei gazebo in piazza Trieste e Trento per trovare un possibile donatore di età compresa tra i 18 e i 35 anni, per il piccolo Alessandro", spiega Iris Savastano, consigliere della Municipalità I. Al giorno d'oggi per donare il midollo osseo basta un semplice prelievo di sangue.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento