Chiaia Today

Addio al Cimento di Marechiaro: "Niente più tuffo l'1 gennaio"

I motivi: mancanza di ricambio generazionale e difficoltà ad avvicinare i giovani a questo evento

La tristezza, inutile negarlo, c'è. Finisce infatti a Napoli una tradizione lunga cinquant’anni. Addio al Cimento di Marechiaro, il tuffo nelle acque gelide organizzato da un gruppo di appassionati sin dagli anni Sessanta.

In una lettera pubblicata dal quotidiano Roma, il gruppo spiega il perché di questo addio: mancanza di ricambio generazionale e difficoltà nell'avvicinare i giovani a questo evento. “È stato bellissimo, ma Quelli di Marechiaro lasciano, salutano e ringraziano tutti coloro che li hanno seguiti per mezzo secolo. Quest'anno infatti non si svolgerà l'abituale tuffo di Capodanno, attraverso il quale veniva diffusa nel mondo un'immagine di Napoli civile, sportiva, gioiosa, lontana dagli stereotipi negativi. Il tuffo del primo dell'anno era anche un abbraccio alla nostra città e un augurio ai napoletani per il nuovo anno in arrivo”. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Investì due fratelli al culmine di una lite: nei guai un 52enne

    • Cronaca

      Apprensione per Rino Zurzolo: è ricoverato in gravi condizioni

    • Politica

      Renzi: "Ho mantenuto la promessa. Restituita la spiaggia di Bagnoli ai napoletani"

    • Notizie SSC Napoli

      Sarri in conferenza stampa: "Lascerei il Napoli se il presidente non fosse contento"

    I più letti della settimana

    • Chiaia, spari nella zona della movida: "La città è fuori controllo"

    • Incidente stradale a due passi da piazza Municipio: ferita una donna

    • Giro di vite sulla Movida partenopea: in arrivo i militari a Chiaia e sul Lungomare

      Torna su
      NapoliToday è in caricamento