ChiaiaToday

Posillipo, 5 minori saltano scuola e lanciano sassi da cavalcavia

Cinque minorenni che avevano marinato la scuola sono stati scoperti e individuati mentre lanciavano sassi contro le auto e i pedoni dal cavalcavia di viale Virgilio a Posillipo. Due fermati perché colti in fragranza. Su via Coroglio, sotto il cavalcavia trovate 15 pietre

Cinque minorenni hanno marinato la scuola e sono stati scoperti sul cavalcavia di Viale Virgilio a Posillipo mentre lanciavano sassi contro le auto in transito. Due giovanissini, uno di 14 e l'altro di 15 anni, sono stati fermati in flagranza di reato per tentato omicidio e attentato alla sicurezza dei trasporti.

Altri due minori di 14 anni sono stati, invece, soltanto segnalati all'autorità giudiziaria per i medesimi reati poiché non sono imputabili. Un quinto minore, 15 anni, è stato identificato in un secondo momento, non in flagranza di reato, e quindi è stato denunciato in stato di libertà.

 I cinque sono stati sorpresi sul cavalcavia che sovrasta via Coroglio, mentre lanciavano da circa 40 metri di altezza numerose pietre di grandi dimensioni, con peso variabile dagli 1,5 ai 4 chilogrammi , mirando alle autovetture e ai pedoni in transito che non sono stati colpiti per puro caso.

I ragazzi hanno tentato la fuga ma, tranne uno, sono stati raggiunti e bloccati. Nel corso del sopralluogo sul manto stradale di via Coroglio, sottostante il cavalcavia, i carabinieri hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 15 pietre lanciate dai giovani. E' stato accertato che i 5 frequentavano lo stesso Istituto tecnico professionale di Chiaia e che avevano marinato la scuola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento