ChiaiaToday

Morto un sedicenne, si è buttato da quinto piano in via Posillipo

E' morto il giovane di 16 anni che ieri si è buttato dal balcone della sua abitazione al quinto piano di un palazzo in via Posillipo. Ricoverato in prognosi riservata è deceduto al Loreto Mare. I carabinieri indagano per capire le motivazioni del gesto

Da ieri era ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Loreto Mare, dopo aver tentato il suicidio e oggi la notizia del decesso. È morto il ragazzo di 16 anni che si era buttato dal quinto piano del suo palazzo in via Posillipo, intorno alle 13.

Un passante aveva chiamato il 118 che è intervenuto trasportando il giovane in ospedale, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico.

Sul gesto disperato dell'adolescente indagano adesso i carabinieri. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, il minorenne, che frequenta il liceo, ed è figlio di due professionisti, era rimasto particolarmente toccato dalla perdita della nonna, avvenuta un anno fa.

Al di là di una malinconia tipica anche dell'età, però, il ragazzo non avrebbe manifestato segni di depressione tali da allarmare la famiglia. Nella sua vita di ogni giorno non pare vi fossero disagi particolari: il ragazzo va bene a scuola e, negli ultimi giorni aveva raccontato di un piccolo litigio con la fidanzatina. Stamattina era rimasto a casa, sostenendo di sentirsi un po' influenzato. Quando ha tentato il suicidio era solo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento