ChiaiaToday

Posillipo, abusi sessuali su una 14enne: arrestato fisioterapista 54enne

L'uomo è accusato di pedofilia. A subire le violenze anche altre minorenni

E' stato arrestato dagli uomini della Squadra Mobile un 54enne della provincia di Napoli, fisioterapista in un centro di riabilitazione per ragazzi autistici di Posillipo.

L’arresto trae origine da un’attività di indagine posta in essere dalla VI Sezione della Squadra Mobile partenopea a seguito della denuncia sporta dalla madre di una 14enne nei confronti del fisioterapista, per presunti abusi sessuali commessi nei confronti della giovanissima paziente.

A seguito della denuncia gli agenti della Squadra Mobile, coordinati dalla locale Procura, hanno registrato condotte scorrette dell'uomo nei confronti di un’altra paziente minorenne. Oggi sono emersi dalle attività tecniche atti sessuali ai danni di una altra piccola paziente, che hanno imposto agli agenti operanti di intervenire per evitare che il reato venisse portato a conseguenze ulteriori.

L’uomo è stato arrestato in flagranza e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato condotto presso la Casa Circondariale di Poggioreale.

L’arresto è stato convalidato e il GIP ha disposto per l’uomo gli arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

  • Contro il melanoma a Napoli tecnologia digitale e visite gratis

  • Le tignole: cosa sono e perché è meglio non averle in casa

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Riapre la piscina della Mostra d'Oltremare dopo 3 anni

I più letti della settimana

  • Dramma per una famiglia napoletana in vacanza: 42enne muore mentre fa il bagno

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Tragedia a Scalea, muore turista napoletano: "Te ne sei andato troppo presto"

  • Dramma in autostrada, motociclista muore decapitato

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

  • Si è spenta l'attrice Ilaria Occhini: da 50 anni era la moglie di La Capria

Torna su
NapoliToday è in caricamento