ChiaiaToday

Salva la “fenestrella” di Marechiaro

Grazie a un progetto di recupero urbano la "fenestrella" di Marechiaro a Posillipo è salva. I lavori per scongiurare il crollo sono durati circa sette mesi e, per il progetto, sono stati spesi circa 700 mila euro

La finestra più antica e romantica del mondo è salva. Il salvataggio è stato possibile grazie a un progetto di recupero urbano che ha interessato anche il tratto di Marechiaro.

La pietra tufacea su cui poggia la "fenestrella" si stava sbriciolando rischiando di far crollare tutto. Ora il costone è stato rinforzato e i napoletani potranno godere ancora a lungo del panorama dal mare di Posillipo.


I lavori sono durati circa sette mesi. Sono stati spesi circa 700 mila euro, arrivati al Comune col concorso della Regione Campania che ha
sfruttato fondi Pit per la Portualità turistica, hanno consentito il restyling delle banchine laterali e di quella centrale nonché il consolidamento del costone e della grotta naturale.

Oltre al tratto di costa di Marechiaro, anche la Gaiola e Riva fiorita sono state interessate dal progetto realizzato dal Servizio Risorsa Mare del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

  • Carabinieri in azione durante la promessa di matrimonio in Comune: tre arresti

Torna su
NapoliToday è in caricamento