ChiaiaToday

Inquinamento: gli scarichi delle fogne buttati nelle acque di Posillipo

Ultima scoperta dei carabinieri di Napoli: un tubo scaricava i liquami delle fogne direttamente nel mare. Secondo il presidente della Legambiente si tratta di un atto di inciviltà e ignoranza

Ancora il problema dell'inquinamento torna a far parlare di Napoli. L'ultima scoperta dei carabinieri rende nota che una certa quantità di liquami delle fogne venivano scaricati direttamente nelle acque di Posillipo.

Così sono stati sequestrati 50 metri lineari di una condotta fognaria comunale, collegata a un noto complesso residenziale. Il tratto in questione, attraverso quattro uscite, scaricava direttamente a mare le acque nere provenienti dal parco, deturpando la sottostante scogliera e la limitrofa insenatura. In realtà, di norma, quando c'é un livello troppo alto, i liquami vengono trattenuti nelle tratte o nelle stanze di compensazione o al massimo vengono dirottati e filtrati in altre tratte fognarie.
In questo caso invece è stato scoperto che nelle compensazioni era presente un tubo che scaricava direttamente sulla scogliera.

Di fronte a questa situazione di degrado ambientale, si esprime Michele Buonomo, presidente Legambiente Campania, il quale afferma: " Uno sfregio alla bellezza, un atto brutale, opera di ignoranza ed inciviltà. In Campania ormai l'illegalità ambientale ed il rispetto del territorio è all'anno zero. Ormai la lista degli episodi di inquinamento sta diventando sempre più lunga e non risparmia nulla, mettendo sempre più a rischio il territorio, l'ambiente e la salute dei cittadini e turisti." .
La preoccupazione principale del presidente della Legambiente poi ricade su come la situazione potrebbe diventare in estate.

Per ora tutta l'opera sotto accusa è stata sequestrata e affidata al personale del servizio fognature del Comune di Napoli.

 

Intanto contro il mare inquinato si mobilitano le associazioni e la Campania intanto si è aggiudicata ben 12 bandiere blu. Inoltre, per la stagione estiva 2010 sono stati dichiarati non balneabili 47 tratti di costa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento