ChiaiaToday

Addio albero in Galleria, stanotte l'ultimo raid dei baby vandali

Vandalizzato per la quarta volta, probabilmente l'albero installato dal Gambrinus non tornerà più. La richiesta di un numero sempre maggiore di cittadini è che la Galleria venga chiusa di notte

Foto Tommasone

Non c'è più limite all'azione vandalica contro l'albero di Natale in Galleria. Anche questa notte, i soliti ignoti hanno operato riuscendo a portare via quello che è diventato il simbolo dello spregio piuttosto che quello delle festività.

In pochi giorni è il quarto attacco e si ipotizza che sia anche l'ultimo. Poche, infatti, le speranze di rivedere un altro abete in Galleria. Installarlo rappresenterebbe solo il mezzo attraverso cui far dare sfogo al vandalismo di un gruppo di sconsiderati.

Nei giorni scorsi era stato lanciato un vero e proprio allarme a proposito dell'albero installato dal Gambrinus: una baby gang dei Quartieri Spagnoli stava preparando martelli e seghe per appropriarsene, o benzina per bruciarlo nel caso non fosse riuscita nell'intento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I continui raid ai danni dell'albero hanno fatto tornare alla ribalta il discorso della sicurezza nella Galleria Umberto e soprattutto la proposta - da più parti sollevata ma mai divenuta una realtà - di una sua chiusura notturna per evitare scorribande e vandalismo.

Opera di Iodice danneggiata, Galleria ancora nel mirino

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento