ChiaiaToday

Ladri nell'ufficio del sindaco Iervolino: rubato un quadro del '600

Tela di Luca Giordano sostituita con una copia. L'episodio raccontato da Il Mattino. La precisazione del Comune di Napoli: "Il furto risale al mese di gennaio come risulta da denuncia presentata alla questura"

Furto nella stanza del sindaco Rosa Russo Iervolino al secondo piano di Palazzo San Giacomo. Trafugata infatti una tela del ’600 di Luca Giordano, poi sostituita con una copia. Il prezioso quadro, come spiega il Mattino, raffigura la beatificazione di San Nicola.

Come precisa però una nota del Comune di Napoli, "il furto risale al mese di gennaio, come risulta da immediata denuncia presentata in data 3 gennaio alla questura di Napoli. Al contrario di quanto è affermato dal quotidiano non risultano mancanti pastori del ’700 che, del resto, non sono mai stati nella stanza del sindaco. Risulta invece mancante un altro quadro di minore valore (si tratta di un «Paesaggio Bomerano» di Gennaro Villani, ndr) sottratto nella segreteria del sindaco e anche esso immediatamente denunciato".

"La polizia scientifica ha immediatamente eseguito tutti i rilievi e, di concerto, con l’apposito nucleo dei carabinieri, sta seguendo l’indagine", conclude la nota.

Il furto ha ispirato un terno secco da giocare al Lotto: guarda i numeri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento