ChiaiaToday

Al via il Pizza Village sul lungomare

Presenti al taglio del nastro della kermesse, che sarà caratterizzata dalla sfida tra 500 pizzaioli provenienti da ogni parte del mondo, Luigi de Magistris, Tommaso Sodano, Nino Daniele e Pecoraro Scanio

Pizza Village

Si terrà oggi, alle 19.30, alla presenza  sindaco di Napoli Luigi de Magistris, del vicesindaco Tommaso Sodano e dell'assessore al turismo e alla cultura Nino Daniele,  l'inaugurazione della  terza edizione della manifestazione Caputo Napoli Pizza Village, promossa dall'Associazione Pizzaioli. 

Presente al taglio del nastro anche Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde. Giochi di luce, con laser e fasci luminosi, esalteranno gli allestimenti delle 45 pizzerie storiche napoletane che, con i loro 4.400 posti per turno, accoglieranno i fans della pizza. Proiettori nel cielo notturno esalteranno i "bagliori" della kermesse che cercherà di superare il record della passata edizione quando furono sfornate oltre 75mila pizze.

L'evento,  aprirà i battenti per il pubblico già dalle 18.00 e si svolgerà lungo via Caracciolo da martedì 3 a domenica 8 settembre 2013,.

Si partirà con la prima delle due giornate di gara del Campionato Mondiale del Pizzaiuolo. Sarà lo Stadio della pizza, una costruzione con spalti con vista sul mare e Capri, posto all'altezza della Rotonda Diaz, la sede dove si sfideranno 500 pizzaiuoli provenienti da oltre 50 paesi stranieri in rappresentanza di 5 continenti. La gara prevede l'assegnazione di 8 titoli per altrettante categorie: dalla preparazione classica della pizza alla realizzazione acrobatica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I 30mila mq di allestimento messi a disposizione per la manifestazione si trasformeranno nella pizzeria all'aperto più grande del mondo, con i suoi 45 forni a legna di cui uno dedicato alla pizza per celiaci. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

Torna su
NapoliToday è in caricamento