ChiaiaToday

Formula Indy, i bolidi potrebbero sfrecciare sul lungomare

La manifestazione non comporterebbe alcun onere economico per le istituzioni locali. Caldoro: "Napoli e la Campania hanno bisogno dei grandi eventi". Ma il Comune frena: "Circuito a Bagnoli"

Formula Indy

È il caso di dirlo: Napoli come Montecarlo. Gli organizzatori della Formula Indy a quanto pare si sono innamorati del lungomare napoletano tanto da aver effettuato durante l'estate una serie di sopralluoghi. Il progetto attuale è da grandi numeri, come spiega Gerardo Ausiello del Mattino: ben 55 i palazzi interessati dall’operazione per trasformarli in tanti spalti mozzafiato e tra questi figurano anche gli alberghi di via Partenope.

Spettacolo rigorosamente a pagamento con diverse fasce di prezzo a seconda della visuale e del punto di osservazione. Per adesso la Sovrintendenza ha assicurato il via libera a patto che le opere siano temporanee e vengano rimosse una volta terminato l'evento. La manifestazione, cosa da sottolineare, non comporterebbe alcun onere economico per le istituzioni locali a differenza di quanto accaduto con l’America’s Cup: con gli statunitensi si ragiona sulla riqualificazione di strade e piazze interessate dalla kermesse, sul restyling di edifici e monumenti, sul potenziamento dell’illuminazione. È stato inoltre già affrontato e risolto dai tecnici il nodo dei sanpietrini: non essendo storici, potranno essere coperti con l’asfalto.

Attualmente l'obiettivo è siglare un’intesa con gli organizzatori per la tappa in programma nel 2014: nel settembre del 2013, invece, la Formula Indy scalderà i motori sul circuito del Mugello grazie all’ok del presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo. A lavorare a questa nuova iniziativa sono gli imprenditori Paolo Scudieri e Paolo Pagliara nonché il campione del mondo di calcio, Fabio Cannavaro. E se non si trovasse un accordo sulla location - il Comune ha proposto Ponticelli e Bagnoli come sedi alternative al lungomare - ci sarebbe Salerno che ha teso la mano agli americani eventualmente per il 2014.

I COMMENTI - Per il governatore Stefano Caldoro si tratta di un’occasione da non perdere: "Napoli e la Campania hanno bisogno dei grandi eventi. Con questa impostazione stiamo rilanciando l’immagine dei nostri territori nel mondo ed i risultati raggiunti ci danno ragione. Gli organizzatori si sono rivolti a noi, a Marcello Taglialatela. L’assessore ha avviato subito incontri con le aree interessate a partire dal Comune di Napoli, preferito dagli organizzatori. Ci sono diverse possibilità in Campania e il metodo di lavoro dovrà essere però sempre lo stesso. Bisognerà utilizzare queste occasioni per un rilancio di immagine e un conseguente ritorno economico per cittadini e operatori".
Ma Michele Buonomo e Anna Savarese, presidente e vicepresidente di Legambiente Campania, bocciano il progetto: "Le intuizioni dell’assessore Tagliatela hanno dell’incredibile e continuano ad essere insostenibili. Apprendere che, in totale assenza di confronto pubblico, si sono susseguiti incontri per organizzare la Formula Indy a Napoli acquisendo anche il parere favorevole della Sovrintendenza desta sconcerto e preoccupazione e impone che siano immediatamente resi pubblici gli accordi in essere. Occorre finalmente considerare il lungomare liberato come un unicum su cui vanno fatte chiare ed unitarie scelte di destinazione d’uso e di riqualificazione paesaggistica, smettendola di agire caso per caso e con interventi parziali, di pavimentazione o di arredo urbano, in funzione dell’evento di turno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento